Categorie

Nuovi prodotti

  • VITAMINA D3 Forte
    VITAMINA D3 Forte

    Indicata nei casi di rachitismo dei bambini, reumatismi, durante la...

    15,30 €
  • VITALKIDZ
    VITALKIDZ

    Multivitaminici per bambini, sotto forma di gelatine masticabili con...

    17,80 €
  • IMMUNOKIDZ
    IMMUNOKIDZ

    Supporto del sistema immunitario dei bambini

    26,45 €

Pericolo di infezioni urinarie causate da infezioni di e-coli  (Escherichia Coli)

INFEZIONI URINARIE

CONSIDERAZIONI GENERALI

apparato urinario

L’infezione urinaria è provocata da Agenti Patogeni (parassite, batteri, funghi) e può essere localizzata in tutte le aree del tratto urinario (Reni, Uretere, Vescica urinaria e Uretra)

 

SINTOMATOLOGIA DELLE INFEZIONI DEL TRATTO URINARIO

  • Minzione dolorosa
  • Minzione frequente e in piccole quantità
  • Urina con un aspetto velato
  • Urina con un aspetto sanguigno
  • Manifestazioni tipiche dell’influenza
 

Spesso i sintomi non causano un grave disagio, persistono nel tempo e sono quindi molto facili da ignorare.

Secondo il Centro di Medico dell’Università del Maryland (USA), vengono inclusi nella categoria delle persone altamente vulnerabili a questo tipo di malattia i bambini e le donne nel periodo che precede la menopausa, con un’approssimazione del 80% di tutti i casi che vengono riscontrati.

Anche se sgradevole e a volte dolorosa, l’infezione urinaria raramente comporta rischi mortali.    Le complicazioni possono verificarsi quando i sintomi vengono sistematicamente ignorati o se subentra un’ostruzione localizzata nel tratto urinario

Se non trattata, si può estendere alla vescica urinaria (cistite) o ai reni (pielonefrite).

ATTENZIONE !!!

Le donne sono i soggetti più altamente a rischio di Infezioni Urinarie perché anatomicamente hanno un’Uretra più corta rispetto agli uomini (5-7 cm)

SI RACCOMANDA:

  • La pulizia delle zone intime davanti e dietro
  • Evitare i bagni schiuma
  • Utilizzare biancheria intima di cotone
  • Urinare immediatamente dopo il rapporto sessuale
  • Utilizzare un disinfettante locale specifico
  • Utilizzare un sapone esclusivamente naturale per la toilette degli organi genitali

La Cistite è dovuta a infezioni causate da Batteri che colonizzano l’intestino.   In circa il 75-95% dei casi viene identificato il Batterio Escherichia Coli (E-Coli)

I SINTOMI DELLA CISTITE ACUTA INCLUDONO:

  • Disuria (dolore durante la minzione)
  • Poliuria (aumento del numero di minzioni giornaliere)
  • Nicturia (minzione durante la notte)
  • Incontinenza urinaria (perdita involontaria di urina)
  • Enuresi notturna (incontinenza urinaria durante la notte)
  • Dolore Uretrale
  • Dolore Suvrapubico
  • Lombalgia (dolore lombare)
  • Ematuria (presenza di sangue nelle urine)


ATTENZIONE!! 

Spesso i sintomi della Cistite mascherano una Pielonefrite sub-acuta.     La Pielonefrite acuta è un’infezione del tratto urinario superiore (esattamente rappresenta un’infezione del Parenchima e della Pelvi renale) che di solito colpisce un rene (occasionalmente, possono anche essere colpiti entrambi i reni).    La Pielonefrite è una delle malattie renali più comuni e, purtroppo, al secondo posto tra le malattie che portano ad una insufficienza renale cronica.

ATTENZIONE!!

I sintomi della Pielonefrite vengono ignorati da molte persone affette perché nella maggior parte dei casi sono poco fastidiosi.

Infezioni Urinarie Ricorrenti – RUTI (ripetute e croniche)

Definizione:   Sono infezioni croniche delle vie urinarie che si manifestano almeno 2-3 volte all’anno.

ATTENZIONE!!

Spesso il tipo di Batterio che causa le RUTI differisce da quello che ha causata l’infezione precedente.   La nuova RUTI deve essere trattata come un nuovo caso, completamente separato e indipendente dalla patologia precedente.

STATISTICHE
Questo tipo di infezioni urinarie croniche sono molto comuni nelle donne: 

  • Il 20% delle donne che sono state colpite da infezioni urinarie avrà ancora un’infezione
  • Il 30% delle donne che hanno avuto 2 infezioni urinarie subiranno una recidiva dell’infezione
  • L’80% delle donne affette da almeno un’infezione ricorrente, questa si ripeterà più volte.


ATTENZIONE!!

Le infezioni urinarie ricorrenti (RUTI) si manifestano anche negli uomini.   Per essere classificate come ricorrenti si devono manifestare almeno 2 volte (in circa 6 mesi) o 3 volte l’anno.

CAUSE

Le RUTI sono di solito causate da diversi tipi di batteri.   Come abbiamo già accennato, la letteratura specialistica, quando si manifesta una RUTI, evidenzia il fatto di una NUOVA INFEZIONE URINARIA che va trattata diversamente dalla precedente avendo cause generatrici distinte (altri Batteri).   Anche quando l’agente patogeno è il Batterio E-coli, per esempio, si distinguono diversi ceppi degli stessi Batteri – quindi l’infezione deve essere trattata come una nuova condizione, separatamente.

ATTENZIONE!!

  • Nelle donne la causa più comune di ripetute cistiti è il contatto sessuale
  • Nelle donne sessualmente molto attive spesso i Batteri entrano nella Vescica Urinaria e provocano ripetute infezioni di questo organo.
  • A causa della dimensione minore dell’Uretra nelle donne, le RUTI (infezioni ricorrenti delle vie urinarie) sono più comuni che negli uomini.
  • In questi casi sono chiamate “ricorrenti” le infezioni che si manifestano con intervalli di alcune settimane o almeno 3 volte all’anno


FATTORI FAVOREVOLI 

Secondo la ricerca medica di profilo, una delle principali cause delle RUTI è la capacità dei Batteri di agganciarsi al rivestimento delle pareti del tratto urinario.    Uno studio recente, su animali da laboratorio, ha rilevato che i Batteri infettivi formano una pellicola protettiva sulla parete interna della vescica urinaria.    Questa scoperta ha portato allo sviluppo di nuovi trattamenti delle infezioni urinarie, senza l’ausilio degli antibiotici.

RACCOMANDAZIONI GENERALI per RIDURRE/EVITARE le RUTI nelle DONNE

  • Bere molta acqua
  • Urinare appena se ne sente il bisogno – non trattenersi
  • Separare la zona intima posteriore (ano) da quella anteriore (vagina) per evitare che i batteri che si raccolgono attorno all’ano possano entrare nella vagina e nell’uretra
  • Farsi la doccia al posto del bagno
  • Lavarsi la zona genitale prima e dopo un rapporto sessuale, preferibilmente usando un sapone antibatterico terapeutico (esempio il sapone in vendita sul nostro sito “TREEMENDA TERAPEUTICS”)
  • Evitare gli spray per l’igiene intima femminile e le docce intime profumate – sono tutti prodotti irritanti dell’Uretra
  • Usare preventivamente un prodotto naturale anti E-coli, come il nostro URISEPTIN (consiglio del Medico / dose raccomandata 1 capsula ogni 2 giorni)

 

PERICOLI delle RUTI  

Nascite premature 
 

Le RUTI diventano pericolose durante la gravidanza sia per la madre che per il neonato.

  • E’ noto che tra la 6 e la 24 settimana le donne in gravidanza sono esposte a gravi rischi di contrarre tali infezioni.    Perché?    Perché man mano che l’utero cresce esercita una crescente pressione sulla vescica urinaria, questo impedisce un completo svuotamento favorendo così la possibilità di un’infezione.
  • Si è costatato che le donne in gravidanza affette da RUTI mostrano un aumento del rischio di parto prematuro e/o di neonati sottopeso.


Infezioni renali 
 

Un’infezione del tratto urinario (cistite) non trattata può evolversi in Pielonefrite, influenzando così i Reni, questa è una condizione grave che andrebbe trattata immediatamente

  • La Pielonefrite non trattata può portare ad una insufficienza renale o anche alla completa distruzione del rene

I sintomi specifici della Pielonefrite sono uno o più dei seguenti elementi:

  • Febbre
  • Mal di schiena
  • Dolore addominale
  • Brividi
  • Dolori articolari o muscolari
  • La necessità di urinare con urgenza
  • Minzione dolorosa
     

Occasionalmente, questi sintomi possono essere discreti e quindi facilmente ignorati.

Setticemia

Le RUTI possono degenerare in una condizione clinica potenzialmente letale denominata SETTICEMIA, cioè quando i batteri patogeni, entrando nel flusso sanguigno, possono facilmente diffondersi in altre zone / tessuti / organi.

La SETTICEMIA si manifesta con:

  • Stati febbrili
  • Ipertensione arteriale
  • Mancata funzionalità di un organo

Altri sintomi della SETTICEMIA includono:

  • Temperatura alta o bassa
  • Brividi
  • Vertigini
  • Alte pulsazioni


ATTENZIONE!!

Un’analisi del sangue può confermare una diagnosi di Setticemia, anche se la condizione può essere “mascherata” nel caso il paziente stia seguendo un trattamento con antibiotici.

Il trattamento delle infezioni delle vie urinarie può essere fatto in 2 modi:

  • In modo classico – Con l’assunzione di antibiotici
  • In maniera alternativa – Con l’assunzione di prodotti naturali specifici


ATTENZIONE!!

La somministrazione ripetuta di antibiotici provoca effetti secondari ovvero, colpisce il fegato e distrugge la flora intestinale creando così le condizioni per l’insorgenza di altre patologie pericolose tipo la CANDIDOSI.

Per trattare in maniera alternativa le infezioni urinarie, PROVITA NUTRITION raccomanda il suo prodotto URISEPTIN.  
Un prodotto naturale al 100% ed efficace nella lotta contro i batteri E-coli
(clicca qui per vedere il prodotto